IL PALA ALPITOUR DIVENTA LA VENUE DEGLI EVENTI SOSTENIBILI

Qualsiasi tipologia di evento, dalla manifestazione sportiva al concerto musicale, dal congresso scientifico al festival cinematografico, compresi eventi di tipologia commerciale e quelli di natura politica, influiscono direttamente su ambiente ed economia a diversi livelli, basti pensare all’impiego e al dispendio di risorse che questi comportano: consumo di acqua, di energia elettrica, produzione di scarti, effetti sulla biodiversità, organizzazione e gestione logistica, impatto sul territorio, ma anche attenta selezione e impiego di personale e fornitori.

Il Pala Alpitour di Torino, struttura di riferimento nel mondo della musica e dello spettacolo in Italia, ha scelto la linea della SOSTENIBILITA’ PER LA REALIZZAZIONE DEGLI EVENTI CHE OSPITA, ottenendo l’ambita certificazione UNI EN ISO 20121:2012 “Event sustainability management systems – Requirements with guidance for use”, ai più nota come ISO 20121.

Applicata per la prima volta in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012, lo standard ISO 20121 stabilisce i requisiti per l’organizzazione di eventi sostenibili, affinché abbiano un impatto minimo sull’ambiente e sulla comunità e contribuiscano a rafforzare le relazioni con gli stakeholder, dalle Autorità locali ai fornitori e clienti, dai lavoratori ai partecipanti e fruitori delle manifestazioni.

Tutti coloro che lavorano all’evento (progettisti, fornitori, operatori), ma anche coloro che vi partecipano, vengono sensibilizzati, coinvolti ed incoraggiati a contribuire con il proprio comportamento a realizzare un “Evento Sostenibile” caratterizzato da una supply chain virtuosa che abbia quindi il minor impatto ambientale possibile, obiettivo chiave della certificazione ISO 20121.